L'isola d'Ischia

Delle tre isole dell’Arcipelago Flegreo, adagiate nel Golfo di Napoli, Ischia è la più grande e condivide con Procida l’origine vulcanica. La sua morfologia così variegata la rende ammaliante e sorprendente: lascia col fiato sospeso la sua prorompente natura ricca di pinete, boschi, verdi colline, macchia mediterranea, montagna, rocce a strapiombo, mare cristallino, spiagge suggestive, baie e grotte quasi segrete, e le preziose fonti termali che sgorgano in tutto il territorio isolano.

Irrinunciabili, per chi visita Ischia, almeno un giro dell’isola via mare, un’escursione sul Monte Epomeo, e una passeggiata ecologica in campagna (magari con degustazione di prodotti tipici in cantine e fattorie): davvero il minimo per entrare in contatto con il territorio e la cultura ischitani!   

Terra, dunque, dall’inestimabile valore naturalistico e paesaggistico, nel quale l’Area marina protetta Regno di Nettuno include il mare che circonda l’Arcipelago campano. Un progetto che sta restituendo al nostro mare un patrimonio sconfinato di flora (come la splendida Posidonia) e fauna (tutte le specie ittiche tipiche del Mediterraneo, pesce azzurro, tonni e invertebrati), così vitali per l’ecosistema.

Accanto allo spessore della natura, Ischia sorprende però anche per quello culturale: grazie alla sua lunga storia, conosciuta a partire dall’VIII sec. a. C. (quando l’isola fu prima colonia greca del Mediterraneo), la nostra isola mostra oggi le testimonianze monumentali, architettoniche e museali delle differenti epoche e dominazioni che si sono susseguite.

Sino ai tempi più recenti, in cui il cinema ha giocato un ruolo da protagonista accanto al turismo: set cinematografico per produzioni internazionali e italiane a partire dalla metà del XX secolo, oggi l’Isolaverde sta conoscendo una nuova era di attrattività, che vede felici realizzazioni di film, fiction televisive e documentari ambientalistici e storici. Un’ulteriore, efficace modalità per far conoscere la nostra terra così intensa nella sua bellezza e quasi inafferrabile nei suoi infiniti volti.

Grazie alle generose fonti termali, Ischia è ricca anche di splendidi parchi termali, luoghi eletti della rigenerazione psico-fisica, in cui le acque ed il fango termali, i giardini, le piscine ed il mare competono armoniosamente tra loro per donare momenti memorabili.

Ma questo breve excursus nelle peculiarità della nostra isola non potrebbe dirsi completo se non dedicassimo spazio alla cultura eno-gastronomica ischitana. Apparentemente basata sulla dicotomia terra-mare, grazie alle vaste aree di campagna da un lato e la costa ed il mare dall’altro, la gastronomia locale è succulenta, profumata e ricca di personalità, con frequenti incontri e fusioni tra mare e campagna.

L’offerta di ristorazione ad Ischia è quanto mai d’alta qualità, vasta e ben distribuita sul territorio: chef stellati, grandi pizzaioli, cuochi dalla solida esperienza, e anche contadini che ripropongono le genuine ricette di un tempo… Un ventaglio di proposte davvero seducente, a cui si accosta l’enologia ischitana, altamente stimata anche a livello nazionale e oltre confine, che include prestigiose etichette di bianchi, rossi, rosé e prosecchi, accanto ai più rustici ma non meno gustosi vini contadini.     

Una notevole attrattiva per il visitatore è rappresentata peraltro dai borghi storici d'Ischia: architettura d’epoca, basoli, palazzi patrizi, chiese, vicoletti tipici, attracchi marinari, botteghe artigianali, negozi e boutique compongono un mosaico di bellezza da scoprire. Una menzione particolare meritano i centri storici di Forio e di Ischia Ponte, in cui ammirare, tra l’altro, il Torrione e la Chiesa del Soccorso nel primo e il Castello Aragonese e il Museo del Mare nel secondo.

Naturalmente, in quanto isola Ischia include un rapporto profondo e inscindibile con il mare: sia che si voglia viziarsi in uno stabilimento balneare super attrezzato, oppure andare alla scoperta di un braccio di mare intimo e celato, o ancora si desideri esplorare le fonti termali di Cavascura e Olmitello a ridosso della suggestiva spiaggia dei Maronti con la sua spessa sabbia vulcanica o infine perlustrare la frastagliata costa e lasciarsi sorprendere da deliziose baie raggiungibili appunto solo via mare… Beh, la scelta è decisamente intrigante!   

Share on:

S.S. 270 Citara - 80075 Forio d'Ischia (NA) I ITALY - Tel./Fax +39 081 997783 - Email : info@ravino.it