Il sogno del capitano 3/3

La storia di questo giardino botanico inizia nel 2000, quando il destino ha voluto che fosse messo in vendita il fondo antistante Villa Ravino sul cui tetto Giuseppe D'Ambra aveva accumulato, in quarant'anni, oltre 3000 esemplari delle sue amate ‘piante grasse' (ormai anche piuttosto alte).

Si trattava di un vigneto di circa 6.000 mq che, dopo febbrili contrattazioni, venne finalmente acquistato nel 2001. Le difficoltà furono subito chiare, in quanto il terreno si presentava eccessivamente pianeggiante. I lavori necessari allo spostamento e al drenaggio del terreno, la piantumazione, il recupero del vecchio fabbricato colonico, il tracciato accessibile ai disabili, il rispetto delle normative sull’impiantistica, rendevano l'impresa titanica ed enormemente dispendiosa.

Ma per chi ha deciso di realizzare un sogno non esistono ostacoli! La famiglia D'Ambra non si è dunque persa d'animo, si è rimboccata le maniche e si è messa a lavorare. Giuseppe D'Ambra e i suoi due figli, sostenuti dall'amore e dalla fiducia della signora Edith (che ha iniziato ad occuparsi anche degli animali che da subito hanno popolato il terreno) e delle nuore, hanno investito la loro forza lavoro, unico capitale rimasto. In squadra è entrato successivamente un giovane e promettente architetto paesaggista che ha tracciato le linee guida e ha coordinato l'opera dei maestri parracinai, degli elettricisti, degli idraulici. Il 15 settembre 2005 vengono inaugurati i Giardini Ravino e la commozione è grande nel cuore di tutta la famiglia e di coloro che avevano già subìto il fascino di un luogo così esotico ed elegante, dalla calda atmosfera e dall'accoglienza familiare! La vera stagione del nuovo giardino botanico inizia il 1° aprile 2006 e, nel tempo, inizia a connotarsi per quello che è e sempre più vuole diventare.

Ad Ischia un luogo per amanti della botanica: vi si trovano decine di tipologie di agrumi, le piante aromatiche autoctone, fioriture varie, palme, una collezione di bonsai (si tengono anche corsi per apprendere quest’antica arte), ninfee - nel corso d'acqua creato nell'area ovest - le piante del caffè, del the, della canna da zucchero, del sapone, oltre alla straordinaria collezione di cactacee e succulente rare e pregiate cresciute nei decenni da Giuseppe D'Ambra; i Giardini Ravino vantano addirittura la presenza in esclusiva per il sud Italia di un esemplare di WOLLEMI PINE, pianta inserita nella lista ufficiale della Comunità Internazionale per la tutela Ambientale e della ricchezza delle Specie (Act. 1999) nonché nella lista delle specie minacciate da conservare (Act. 1995); pianta che si supponeva si fosse estinta oltre 200 milioni di anni fa e nel 1994 riscoperta in Australia; in Italia ve ne sono poco più di 200 esemplari; ai Giardini Ravino è attivo un centro di studi e ricerche sul territorio;

Un luogo per amanti degli animali: passeggia indisturbata per il parco una famiglia di pavoni; in ampie gabbie si muovono tanti conigli, due esemplari di Jack-Terrier allietano l’atmosfera del Residence e, cosa veramente straordinaria, volano libere nel cielo soprastante tortore che hanno deciso di fare dei Giardini Ravino la loro stabile dimora;

Un luogo per amanti dell'arte e dell'artigianato: espongono nei Giardini Ravino artisti ed artigiani (la distinzione è, a nostro avviso, puramente legata a definizioni enciclopediche) in virtù del legame che le materie da loro elaborate hanno con la terra, la natura, il territorio. Nel Ravino Bazar – piccolo ambiente situato all'ingresso del Parco che funge anche da biglietteria – è in vendita una quantità di prodotti il cui comune denominatore è l'essere frutto di abilità e ricette locali: piante, vini, confetture, miele, ceste e cestini delle fogge più varie, libri e pubblicazioni dell'editoria ischitana, ceramiche, tessuti e ricami, vetri e terrecotte; ogni cosa venga concepita dall'estro e dalla tradizione e prodotta dalle mani di uomini e donne sul territorio, trova un angolo nel nostro piccolo Bazar. Ai Giardini Ravino si danno appuntamento adulti e bambini per imparare, durante lezioni individuali o collettive, le antiche arti dagli appassionati Maestri che hanno scelto le mani e gli arnesi della tradizione per guadagnarsi da vivere;

Un luogo per appassionati dei sapori genuini: ai Giardini Ravino di Ischia si trova una selezione di vini locali – Ischia è famosa fin dall'antichità per questa produzione – accompagnati da sfizioserie frutto dell’amorevole elaborazione delle materie prime che i contadini, di volta in volta, ci mettono a disposizione; ai Giardini Ravino è possibile consumare su ordinazione anche light lunch e pasti completi, seduti o a buffet;

 

Un luogo per gli amanti del bel vivere, della cultura e delle relazioni sociali: i Giardini Ravino ad Ischia sono sede di diverse associazioni culturali e del Cactus Club; gruppi di persone che hanno scelto questo piacevolissimo ambiente per incontrarsi e ritrovarsi; ai Giardini si organizzano feste private, eventi, proiezioni, presentazioni di libri, corsi delle più svariate materie e tutto quanto scaturisca dalla fantasia dei frequentatori;

Un luogo per gli amanti della musica di qualità: ai Giardini Ravino, in particolare nel cuore dell'estate, si organizzano jam session, stage e concerti di musica jazz, acustica e classica e, immancabili, esibizioni del folklore locale; si offrono, inoltre, come palcoscenico a giovani artisti di talento alla ricerca di un pubblico che li possa apprezzare;

Un luogo per gli amanti delle discipline orientali e delle tecniche di rilassamento e del benessere in generale: ai Giardini Ravino si tengono lezioni individuali e di gruppo di Hatha Yoga, Pranayama, meditazione – in natura, sulla vista interiore, con i mandala, Vipassana – Tai Chi, Metodo Feldenkrais, Reiki, Fiori di Bach, danza delle Rune, iridologia; si praticano anche massaggi e trattamenti olistici;

Un luogo dove darsi appuntamento per unirsi nella ricerca di nuovi equilibri di sostenibilità.

La famiglia D'Ambra e tutto il variegato ambiente umano che gravita intorno ai Giardini Ravino è profondamente convinta che esistano modi di convivenza con la natura meno cruenti ed invasivi di quelli che adottiamo comunemente; ci sono piccoli accorgimenti da attuare nel quotidiano e grandi battaglie sociali che vale decisamente la pena di affrontare.

Gli ospiti del Residence hanno libero accesso ai Giardini Ravino, al cui interno il CACTUS LOUNGE CAFÈ rappresenta un incantevole angolo dove far colazione, gustare una specialità del giorno, leggere, navigare in Rete, godersi il tramonto sorseggiando un aperitivo…

Quella dei Giardini Ravino è una storia breve ma intensa, una “giovane storia” portata avanti dalla passione e dall'entusiasmo di una nuova generazione di idealisti che, studiati e vissuti i meccanismi del mondo, ha deciso di impegnarsi in un'attività il cui obiettivo primario è quello di favorire il riavvicinamento dell'uomo alla natura in tutte le sue espressioni.

Share on:

S.S. 270 Citara - 80075 Forio d'Ischia (NA) I ITALY - Tel./Fax +39 081 997783 - Email : info@ravino.it